Pin It

È appena stato stampato il n. 3/2018 della rivista Archimede. A breve gli abbonati riceveranno a casa la loro copia cartacea (guardate più in basso nella pagina per rinfrescarvi le idee sulle modalità di abbonamento) e forse qualcuno l’ha già ricevuta.  E come al solito, leggiamo il sommario del direttore Roberto Natalini: “Finisce l’estate e ricomincia l’anno scolastico. È quindi il momento migliore per pensare all’esame di stato di matematica, che quest’anno dovrebbe cambiare (forse, si dice…). Francesco Daddi ci propone allora una serie di problemi, secondo lui adatti all’esame, in cui l’enunciato è brevissimo e lo studente non può cavarsela applicando qualche regola, ma è obbligato a ragionare e a trovare la sua strategia. Fabio Bellissima ci propone un gioco, adattabile a diverse età, dal profondo significato matematico e con un legame diretto con le scale musicali. Le rubriche sono come al solito molto ricche, tra cultura e applicazioni, con il ritorno delle Strane storie di Matematica di Di Martino e Baccaglini-Frank e una proposta di lavoro tra matematica e biologia di Maffei e Massotti. Il fumetto di questo numero è un racconto, con echi di Asimov e “Blade Runner”, con sceneggiatura di Giovanni Eccher e disegni di Simon Panella (autore anche della copertina), sul tema della computabilità del jazz e quindi dell’intelligenza artificiale.” Su MaddMaths! trovate anche materiali complementari, come il post di Davide Passaro su “La Leva di Archimede” che fornisce complementi all’articolo sulla rivista “Disegnare solidi e progettare una mensa scolastica con Python e Turtle: esempi di matematica e coding nella scuola secondaria di primo grado”, scritto con Alessia Longo [N.B.: Potete editare il codice nella pagina e lanciare le simulazioni!]. E non dimentichiamo le soluzioni dei giochi di Archimede Enigmistica, apparsi nei numeri precedenti.

Vi ricordiamo che Mondadori ha un sito esclusivo per Archimede che vi invitiamo a visitare e ci teniamo a ricordarvi come trovare la rivista. Se partecipate ad uno degli eventi di presentazione della rivista, si può sperare di trovarla in loco, altrimenti suggeriamo l’abbonamento. Per la versione cartacea abbiamo i costi per annata: per l’Italia Euro 26,90, per l’Estero Euro 53,70.

Segnaliamo che è ormai possibile abbonarsi usando la carta del docente. Scrivere a riccardo.alessi@mondadori.it per maggiori istruzioni

Modalità di pagamento: • per i privati a mezzo versamento anticipato sul conto corrente postale n. 30896864 intestato a: Mondadori Education S.p.A. Servizio Periodici – viale Manfredo Fanti, 51/53 – 50137 Firenze, oppure tramite bonifico bancario: IBAN IT 31 M 061600 28251 00000001564 Banca CR Firenze, Viale Europa 27/A 50126 – Firenze; • a ricevimento fattura per gli enti e le istituzioni aventi personalità giuridica. Per abbonarsi con bonifico è meglio comunque mandare una mail (meglio se prima del bonifico) a Riccardo Alessi, che spiegherà tutte le modalità e chiederà i dati necessari: riccardo.alessi@mondadori.it.

Infine, chiudiamo con un pdf che contiene un bel po’ di pagine di questo numero.

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin