Pin It

Unendosi alle proteste già sollevate dalla comunità matematica francese, dalla European Mathematical Society, e dell’UMI, anche l’AILA (Associazione italiana di logica e sue applicazioni, condanna risolutamente l’arresto del collega Altınel.

Sul sito dell’associazione si legge infatti questo comunicato:

Tuna Altınel, matematico turco, esperto di teoria dei modelli dei gruppi, professore presso l’università di Lyon 1, l’11 Maggio 2019, è stato arrestato in Turchia in occasione di un suo rientro in patria.Le autorità turche lo accusano di propaganda terrorista. Altınel fa parte degli “universitari per la pace” che a gennaio 2016 avevano firmato una petizione per far cessare i combattimenti in Kurdistan.L’AILA, Associazione Italiana di Logica e Applicazioni, condanna risolutamente questa azione. L’AILA ritiene questo gesto un crimine politico e, esprimendo profonda solidarietà al Prof. Altınel, ne chiede l’immediata scarcerazione e rientro in Francia.

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin