Pin It

Finisce il 2020, ed è il momento di tirare le somme di un anno pieno di notizie, molte delle quali tristi. La pandemia Covid-19 è stata ovviamente al centro delle nostre preoccupazioni, ma abbiamo parlato tanto di didattica della matematica (a distanza e non), elezioni americane, matematica applicata e non e, come al solito, di fumetti, tra l’altro con una nuova rubrica di Alberto Saracco. E abbiamo prodotto anche un oroscopo per il prossimo anno (a cura di Raffaella Mulas).

Vediamo in dettaglio cosa abbiamo fatto su MaddMaths! nel 2020. Intanto abbiamo pubblicato 335 post (+50% rispetto all’anno scorso, quasi un post al giorno). Siamo stati tanto al computer, e anche voi, e infatti abbiamo avuto 512.000 visitatori unici (+110% risp. all’anno precedente), con 917.000 visualizzazioni di pagina (+106%), la durata della sessione media è in leggera salita (+7,84%) con un minuto e un secondo di permanenza e 1,29 pagina per sessione (ma la lettura di un articolo vi prende in media almeno 3 minuti e 27 secondi). I nostri lettori sono principalmente in Italia (93,9%), ma anche negli Stati Uniti, Svizzera, Portogallo, Regno Unito, Francia, Germania, Emirati Arabi Uniti (sic!), Spagna. Divisi per città italiana troviamo che Roma (13,54%) risorpassa Milano (13,34%), poi Napoli, Torino, Firenze, Bologna, Bari, Catania e Palermo. La fascia principale di lettori del sito è 35-44 anni (25,20%), seguita da quella 25-34 (21,59%), e 45-54 (18.50%). 18-24 è quarta con il 15%. Le donne sono il 56% del nostro pubblico. Il 65% ci legge sullo smartphone, il 31% su computer e solo il 4% su tablet. Il gruppo Facebook ha superato i 6300 partecipanti (eravamo 5000 un anno fa). Insomma, abbiamo lavorato tanto e ci avete fatto lavorare tanto.

Ma ora basta con questi numerelli, vediamo quali sono i 10 post più letti tra quelli apparsi nel 2020. Ovviamente non abbiamo considerato alcuni evergreen degli anni precedenti, che rimangono molto alti in classifica, a partire dal n. 1 di sempre, il post sul metodo analogico di Bortolato con oltre 67.000 visitatori,  e il solito Una versione elementare della congettura di Riemann di Alessandro Zaccagnini, che ha superato i 33.000 lettori (e se foste tra questi non lasciatevi sfuggire il suo Dialogo sui numeri primi appena concluso) o il recente Il perimetro è pari! — ovvero come sfruttare un esercizio impossibile, che ha superato gli 11.600 lettori. E come ogni top 10 che si rispetti, partiamo dal numero 10 (e attenzione, seguono un poì di “bonus”!). E tanti auguri per un buon 2021 dalla redazione!

TOP 10 dei post più letti tra quelli pubblicati nel 2020

posizione 10

#lascuolaconta: problemi al centro – materiale per la primaria

posizione 9

La Matematica è ovunque: sito dedicato alla giornata internazionale della matematica 2020

posizione 8

Risposta di Guido Silvestri al comunicato dell’UMI: “Non ho mai detto che tutti i modelli matematici sono sbagliati”

posizione 7

Intervista con Andrea Crisanti: “Convivere con il virus grazie ai modelli matematici”

posizione 6

#lascuolaconta: Spunti per fare didattica a distanza per insegnanti di matematica e fisica

posizione 5

Il Covid 19 e la matematica del tampone: falsi positivi e falsi negativi

posizione 4

Scorciatoie matematiche: l’idea di una studentessa per superare la noia dei lunghi calcoli

posizione 3

Riflessioni sulla didattica a distanza ai tempi del covid-19, di Domingo Paola

posizione 2

Esponenziali e coronavirus

posizione 1

La matematica delle epidemie: istruzioni per l’uso

Bonus della redazione

Di seguito alcuni post che ci sono piaciuti particolarmente, messi così, un po’ alla rinfusa.

#lascuolaconta

Turing Tumble – recensione

Moltiplicazione.it: progettare insieme un percorso a distanza per la scuola primaria

#lascuolaconta: under11 – Facciamo che eravamo matematici

Finalmente Roger Penrose

Matematica ricreativa? Nel 1961 John Conway ci sfidava con questo solitario

La funzione del mondo – una storia di Vito Volterra

Il libro di Leonardo — Comics&Science – The Fibonacci Issue

Evento UMI: Festa delle Donne Matematiche – streaming il 27 maggio – ore 17

Valutare a distanza: riflessioni e proposte in ambito universitario

Pin It
This website uses the awesome plugin.