Pin It

Nei molteplici contributi proposti da Gianluigi Boccalon nella rubrica Esperienze Transdisciplinari di Matematica, abbiamo conosciuto la sua inesauribile voglia di esplorare le interazioni tra la Matematica e le altre discipline. Gianluigi è anche un appassionato radioamatore e la radio è la protagonista di questa nuova proposta didattica (con tanto di manuale di autocostruzione).

di Gianluigi Boccalon e Dario Zago

Il seguente Progetto non è che una conclusione del percorso didattico portato avanti in questi anni nell’ambito della programmazione di Scienze e di Matematica nelle classi: 1°H e 1°I nell’anno scolastico 2012 / 2013 2°H e 2°I nell’anno scolastico 2013 / 2014 3°H e 3°I per l’anno scolastico 2014 / 2015

Lo scopo del Progetto è l’acquisizione di un percorso metodologico e laboratoriale attraverso il quale si imparino ad esplorare le grandi “opportunità” che le discipline scolastiche possono offrire se le si sa leggere con attenzione e curiosità.

Lo studio dei linguaggi che si devono utilizzare nelle comunicazioni radio e il loro rapporto con con le varie lingue sono un esempio di come possiamo lavorare per abbattere le barriere che ci separano con gli altri popoli.

Il Radioamatore altro non è che uno sperimentatore scientifico che lega i principi fisici alle comunicazioni e alla tecnologia. La normativa Internazionale gli riconosce privilegi che ad altri non sono concessi, ma proprio per questo esiste un etica ed un codice di comportamento molto rigidi, che i Radioamatori condividono e rispettano in tutto il mondo. Regole scritte e regole non scritte, in cui l’educazione ed il rispetto reciproci sono gli elementi fondanti che valgono per tutti i Radioamatori del mondo.

La Radio è stata il primo strumento che ha permesso il superamento di barriere politiche, geografiche e culturali, è lo strumento che ha permesso all’essere umano di esplorare gli angoli più remoti del pianeta e del cosmo.

Il Radioamatore è spinto verso la ricerca e la sperimentazione che mette sempre al servizio della comunità nei momenti di pericolo, di emergenza e di calamità, a titolo assolutamente gratuito. La storia è piena di esempi in cui l’operato dei Radioamatori ha salvato numerose vite umane ed ha contribuito ad unire ed a alleviare le sofferenze di intere comunità.

Per quanto questo progetto si basi su contenuti tecnici, su calcoli matematici e su concetti di fisica talvolta complessi, è lo spirito del Radioamatore che in realtà è la principale “contaminazione del pensiero” che si vuole trasmettere ai nostri ragazzi. Se con questo progetto riusciamo a trasmettere anche solo piccole briciole di tale etica, si sarà fatto un grande lavoro al servizio dell’intera comunità.

 

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin