Pin It

Si è concluso nel Portogallo il 29 gennaio il sesto “Colloquio di Matematica Ricreativa”, organizzato da vari gruppi fra cui l’Associazione Ludus, un gruppo portoghese che fa attività indirizzate al pubblico e alle scuole, libri, conferenze, giornali accademici, corsi di formazione per insegnanti, giochi e rompicapo. Quest’anno si è tenuto al Museo della Storia Naturale di Lisbona. Informazioni su tutta la serie sono disponibili sul loro sitoAdam Atkinson ha partecipato e ci racconta come è andata.

Come si vede dalla foto di gruppo, c’erano circa cinquanta persone, più un numero variabile di studenti universitari volontari. Non voglio dire che non siano persone, siamo chiari. Dagli ultimi studi risulta che molti di loro sono persone.

Ad ognuno è stato regalato un gioco o rompicapo di legno fatto dall’Associazione Ludus. (E poi ci sono stati degli scambi fra i delegati per evitare di avere duplicati dei giochi ricevuti ai colloqui precedenti)

Il mio bottino quest’anno è stato questo:

Discorsi

Ci sono stati circa 40 discorsi da 20 minuti su argomenti vari, dalla storia della matematica ricreativa ai giochi di prestigio, passando per il cubismo veloce. I due che mi hanno colpito di più quest’anno sono stati “Cyclic Surprises” di José Paulo Viana e “Urban sketching with a spherical perspective” di António Araújo.

José Paulo Viana ha osservato che iterando la mappa \(f(x)=1-\frac 1 x\) si torna al punto di partenza dopo 3 iterazioni (vietando alcuni possibili valori iniziali). Con \(f(x)=2-\frac 2 x\) il periodo è 4. Con \(f(x)=3-\frac 3 x\) è 6. A questo punto ci si chiede quale sarà il periodo di \(f(x)=k-\frac k x\), e quale valore di k bisogna usare per ottenere un dato periodo. La conclusione è che per ottenere un periodo n bisogna usare

$$k=2\cos(\frac{2 \pi}{n}) +2 $$

António Araújo ha spiegato come fare a mano disegni con la prospettiva sferica da inserire in programmi per la visualizzazione della realtà virtuale. Ci sono degli esempi sul suo sito .

Avendo fatto il disegno dice di creare un’immagine 2×1 (per esempio 3000×1500 pixel) e passarla a questo link. Ecco uno dei suoi disegni:

Grazie ad un discorso sulla storia degli Anelli Cinesi (di Andreas Hinz) ho saputo dell’esistenza di “I giuochi numerici fatti arcani palesati” di Giuseppe Antonio Alberti, del 1795. E ho scoperto che il libro è ancora in vendita.

Flavia Sancier-Barbosa ha tenuto un discorso sulle probabilità di vittoria nelle battaglie nel gioco del Risiko. Le regole non sono uguali in tutto il mondo e ha analizzato due versioni delle regole. Tutti i discorsi, tranne uno, sono stati in inglese. Qualcuno nella prima sessione pubblica (in particolare i prestigiatori) ha parlato in portoghese.

Uscirà un libro contenente articoli basati su quasi tutti i discorsi. Il libro del quinto colloquio, per esempio, si trova qui.

Intervalli

Dopo ogni 3 o 4 discorsi c’è stato un intervallo con caffè e spuntini vari. Nella sala c’erano anche giochi e libri. I lettori italiani saranno contenti di sapere che i portoghesi il caffè lo sanno fare.

Cibo Strano

Durante i colloqui precedenti è stato notato che gente di paesi diversi cominciava a sopportarsi e magari perfino a capirsi. Chiaramente era necessario fare qualcosa per ostacolare queste tendenze. Due anni fa durante le pause hanno aggiunto un tavolo con cibi e bevande tipici, ma forse controversi, per abbassare il livello di comprensione reciproca fra i popoli. Per esempio, c’era il famigerato Marmite dal Regno Unito, e il chinotto dall’Italia. (Se pensate “Cosa c’è che non va col chinotto?” cercate su YouTube i non-italiani che lo provano per la prima volta.) I lupini sono stati spostati dal tavolo normale su quello dei cibi strani quando i portoghesi hanno scoperto che solo loro e gli italiani sembravano conoscerli. I portoghesi non scherzano con i lupini: in un supermercato a Lisbona ho trovato una confezione da 3 chili.

I cibi strani hanno avuto un tale insuccesso nel 2017 che l’iniziativa si è ripetuta quest’anno: i dolci al durian, i dischi volanti, il Kendal Mint Cake, le patatine all’uovo fritto e altre cose abbastanza particolari. Solitamente c’era qualcuno accanto al tavolo dei cibi strani in grado di spiegare la loro natura.

Sessioni aperte

Ci sono state due sessioni aperte al pubblico. La prima si è tenuta nell’ex aula di chimica con prestigiatori (alcuni dei quali con trucchi che erano in realtà matematici), giocolieri matematici e il Circo Matematico, http://ludicum.org/cm.

Ecco una foto dell’ex aula di chimica durante questa sessione:

La seconda sessione aperta al pubblico è stata una in cui varie persone hanno parlato per 10 minuti ciascuna del loro problema preferito. C’è un filmato di questa sessione in fondo a questo link.

La cena ufficiale

La cena ufficiale dell’evento si è tenuta in un ristorante non molto lontano dal museo. Dopo la cena abbiamo assistito ad un concerto Fado dove la cantante e il chitarrista erano burattini.

Questi colloqui portoghesi, come il Gathering for Gardner e il grande Mathsjam annuale (che saranno raccontati su MaddMaths! prossimamente), sono punti fissi sul mio calendario. Spero che possano interessare anche i matematici italiani, ricreativi e non. Gli unici italiani a Lisbona quest’anno erano venuti dal Regno Unito o dalla Spagna. Ad altri eventi (come, appunto, il Grande Jam o il Gathering for Gardner), i portoghesi di questo evento si presentano dicendo “Sono X e faccio parte della Cospirazione Portoghese”.

Il costo degli ultimi tre colloqui è stato molto contenuto. Quest’anno è costato 90 euro a persona, che per un evento di 4 giorni mi sembra pochissimo. Nell’arco di 4 giorni magari uno può consumare 90 euro di lupini, biscotti e dischi volanti. Ma chiaramente era anche necessario andare a Lisbona e stare da qualche parte per più notti.

Il futuro

Hanno da poco annunciato che il settimo incontro sarà nelle Azzorre, dal 22 al 24 gennaio 2021. Chiaramente è un po’ prematuro adesso prenotare voli e alberghi. Quasi sicuramente le iscrizioni non saranno ancora aperte.

Ci saranno, ad un certo punto, più informazioni in questo sito.

Appena prima di RM21 ci sarà un convegno sulla teoria dei giochi combinatori. Questo convegno si è tenuto prima degli ultimi tre incontri RM. Vale la pena sottolineare che è un convegno “vero” con gente con dottorati di ricerca nella teoria dei giochi combinatori. Se non sapete nulla, per esempio, della teoria di Sprague-Grundy, forse non è opportuno iscrivervi a questo convegno. Qualcuno che va al convegno CGT rimane anche per quello sulla matematica ricreativa.

Ci saranno più informazioni qui prima o poi.

Adam Atkinson

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin