Pin It

Carta vince, carta perde. Ma se perde sempre, c’è qualcosa che non va. Si tratterà forse di “poteri anti-psichici”?? Davide Palmigiani ci racconta i divertenti esperimenti con le carte dei matematici Matt Parker e James Grime e ci spiega anche il trucco. Buon divertimento. 

Per chi non li conoscesse, Matt Parker e James Grime sono due matematici che, sui loro rispettivi canali Youtube “Stand Up Maths” e “Singing Banana”, portano contenuti di divulgazione matematica di notevole qualità. Nell’ultimo video sul canale di Matt Parker (18 Maggio 2020) i due portano avanti una “speciale” collaborazione in cui dimostrano di avere innate e sorprendenti capacità ANTI-PSICHICHE. Esatto, poteri ANTI-psichici, perché i poteri PSICHICI sarebbero stati troppo banali: sono in grado di leggersi nella mente, ma non sono MAI in grado di leggere in maniera accurata.
Ecco il video:

 

Riassumendo, i due, filmandosi simultaneamente, ma separatamente (e complimenti alle tempistiche) mischiano ciascuno le carte di un mazzo e poi cominciano a giocare:

ognuno guarda la prima carta del suo mazzo, invia anti-psichicamente un messaggio e prova a indovinare il colore della carta dell’altro giocatore. Sfruttando i loro poteri, non riusciranno MAI ad avere ragione contemporaneamente.

MATT: James ha una carta Rossa
JAMES: Matt ha una carta Rossa
Allora stiamo pur sicuri che le carte NON saranno entrambe Rosse

E i poteri sono davvero paranormali perché non sbagliano, o meglio, sbagliano, per 52 volte di fila.
Se scegliessero a caso, riuscirebbero a indovinare entrambi la carta dell’altro una media di 1 volta ogni 4, che su 52 carte totali fa 13, in media. Carta più, carta meno, ma certamente 13 è molto diverso da 0. Poteri paranormali confermati… o forse no?

Sicuri di volere una soluzione senza provare da soli? Cosa direbbe di voi il CICAP, Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze?

Spiegazione, clicca qui per leggerla

Va bene… la magia, naturalmente, in questo caso si chiama Matematica.

MATT: [vede che la propria carta è Rossa] James ha una carta Rossa JAMES: [vede che la propria carta è Nera] Matt ha una carta Rossa Le carte NON sono entrambe Rosse.

Chiaro? Uno dei due dice il colore della PROPRIA carta, l’altro il colore che NON è della propria carta. In questo modo è impossibile avere entrambi ragione! Ragioniamoci, se Matt ha una carta Rossa e dice quindi “James ha una Rossa”, ci sono due opzioni:

  • se James ha una carta Nera, Matt ha sbagliato;
  • se James ha davvero una carta Rossa, dice “Matt ha una Nera”, sbagliando.

Stesso ragionamento quando Matt ha una carta Nera.

E vogliamo aumentare l’effetto scenico? Alterniamo chi dice la “verità” ogni turno, prima Matt, poi James, di nuovo Matt, di nuovo James… più confusione per lo spettatore. Misdirection, meraviglioso!

Davide Palmigiani

 

Davide Palmigiani

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin