Procreazione: modello matematico migliora selezione embrioni

On February 18, 2013

Sviluppato un nuovo un modello matematico che migliorerebbe la qualita' della selezione degli embrioni da trasferire nei trattamenti per la fertilita'.

 

Il modello e' stato realizzato dalla Universitat Politecnica de València e dall'Hospital Universitari i Politecnic La Fe ed e' particolarmente efficace nei trasferimenti degli embrioni di qualita' intermedia il secondo giorno dopo la fertilizzazione, quando e' possibile stimare le possibilita' di impianto nell'utero. Lo studio e' stato descritto in un articolo pubblicato sulla rivista Mathematical and Computer Modelling. Il metodo valuta la qualita' degli embrioni analizzando due variabili morfologiche: il numero di cellule e la frammentazione-simmetria delle stesse. Gli embrioni migliori, quelli piu' suscettibili di provocare una gravidanza, hanno quattro cellule di grado uno (cellule simmetriche con frammentazione al di sotto del dieci per cento). "E' necessario sottolineare che durante i processi di fertilizzazione non tutti gli embrioni dotati di queste caratteristiche riescono a dare il via ad una gravidanza - hanno spiegato i ricercatori- cio' che fa il nostro modello e' appunto riuscire a selezionare quegli embrioni che, pur non rispecchiando le caratteristiche ritenute piu' efficaci, offrono piu' possibilita' di innescare una gravidanza".

 

A cura di Stefano Pisani

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

this site uses the awesome footnotes Plugin