Pin It

Come forse sapete venerdi 16 scorso, tredici persone sono state arrestate a Istanbul con l’accusa di avere legami con le proteste di Gezi Park, di “creare caos” e di “cercare di rovesciare il governo”. Tra gli arrestati anche Betül  Tanbay, matematica, docente all’Università del Bosforo di Istanbul e vicepresidentessa eletta della European Mathematical Society (assumerà pienamente l’incarico a gennaio 2019). Abbiamo poi appreso nella mattinata di sabato del rilascio, per ora senza lasciar cadere le accuse, di alcuni degli arrestati tra cui la stessa Betül .

Oggi in giornata, la mailing list dell’ EWM (European Women in Mathematics), ha ricevuto un breve messaggio da Betül  Tanbay

subject: a first short message

dear all,  please forgive me for not answering to each of the so many who wrote me separately.  I could hardly start looking at my mails, and wanted to say a word before  a probably hectic week starts.  I was deeply touched by the support of my colleagues and friends from all over the world. It was quite an unpleasant experience, which I hope will happen never again. Those who had to follow the orders given, were polite and considerate. I guess the problem is with those who give them.  Please know that I am fine,  it is wonderful to feel so much care and love,  Betül 

Traduzione. Oggetto: un primo messaggio breve

Cari tutti, vi prego di perdonarmi per non aver risposto individualmente ad ognuno dei tanti che mi avete scritto. Riesco appena a iniziare ora a guardare i messaggi ricevuti, e voglio dire solo qualche parola prima che inizi una settimana probabilmente frenetica. Sono stata profondamente toccata dal sostegno dei miei colleghi e amici in tutto il mondo. È stata un’esperienza molto spiacevole, che spero non accada di nuovo. Coloro che hanno dovuto eseguire gli ordini dati, sono stati gentili e pieni di considerazione. Immagino che il problema siano coloro che hanno emanato quegli ordini. Sappiate che sto bene, è meraviglioso sentire tanta attenzione e affetto, Betül.


Aggiungiamo qualche link

Radio3 Scienza ha parlato del caso all’inizio della trasmissione di stamattina, qui il podcast. Per loro Betül è una vecchia conoscenza avendola già intervistata in passato: Cose turche, la puntata di Radio3Scienza del 28 luglio 2016 con la voce di Betul Tanbay.

Ne hanno parlato inoltre in Italia:

Il Manifesto: Ankara inventa il reato di terrorismo

Il blog Oca Sapiens di Sylvie Coyaud su Repubblica: Da Ipazia a Betul Tanbay

Il Corriere della Sera: Turchia, retata di accademici legati al filantropo Kavala

Articolo 21: Nuova ondata di arresti di giornalisti, accademici e attivisti turchi mentre l’UE è pronta a riprendere i colloqui per l’adesione della Turchia

 

 

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin