Sono tornati i corsi di formazione per insegnanti di MathUp

On October 9, 2017

Un insegnamento che punti al cuore delle questioni, una matematica sfrondata da quell'eccesso di tecnicismo  che spesso ne nasconde il senso: è questo l'obiettivo dei corsi MathUp! Scoprili tutti qui, le iscrizioni chiudono il 30 ottobre! http://www.mateinitaly.it/mathup/

L’insegnamento della Matematica in Italia soffre da tempo di numerosi problemi  e non si può certo dire che la regina delle scienze sia tra le materie più amate dagli studenti, come sottolineano, a volte impietosamente, le diverse classifiche nazionali e internazionali.

Quella che non manca è di certo la volontà degli insegnanti di “raddrizzare la baracca”. Neppure manca la volontà di collaborazione da parte dei docenti universitari di matematica.

Questo in fondo è il senso di "MathUp", un’iniziativa di formazione e aggiornamento per gli insegnanti di matematica della scuola pre-universitaria, che ormai è giunta alla terza edizione. I corsi si tengono online e quest’anno vanno dalla terza elementare alla quinta secondaria di II grado, Istituti professionali compresi. Le lezioni insistono su alcune parole-chiave che lasciano subito capire l'orientamento di una simile formazione: matematica e realtà, modelli matematici, insegnamento laboratoriale. Ai laboratori di matematica, in particolare, è dedicata la seconda parte dei corsi, quella che si svilupperà nella primavera 2018 e nella quale i colleghi che avranno seguito i corsi della prima parte saranno invitati a mettersi subito alla prova - con il supporto del docente e dei tutor del corso - organizzando dei laboratori per i propri studenti.

L'obiettivo è ambizioso. Gli organizzatori vorrebbero non ripetere uno dei tanti corsi di aggiornamento per i quali, alla fine, non succede nulla e nessun miglioramento nell'apprendimento viene avvertito. Vogliono parlare ai loro colleghi di matematica, senza ricorrere a stereotipi e a fumosi linguaggi di moda, inserendo però l'insegnamento della disciplina nell'attuale contesto tecnologico e sociale. Vorrebbero indurre delle dinamiche che possano essere, con tutte la parzialità di queste rilevazioni, misurate e misurate - si spera - con gli effetti positivi che hanno creato.

Tutte le informazioni si trovano sul sito www.mateinitaly.it/mathup/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

this site uses the awesome footnotes Plugin