La matematica svela i segreti del Sudoku

On March 16, 2009

Alcune semplici passi e il Sudoku può essere sconfitto. Da chiunque. E' questa l'annuncio del matematico J.F. Crook della Winthrop University di Rock Hill, nel South Carolina, che dalle pagine del Notices of the American Mathematical Society porta quello che sembrerebbe l'attacco finale a uno dei più popolari rompicapo numerici degli ultimi tempi.

Dalla sua comparsa nel 2004 fatta sulle colonne del Times, il Sudoku si è assicurato un pubblico sempre crescente di ammiratori, conoscendo in fretta altri palcoscenici, oltre a quello del quotidiano londinese, come siti web, cellulari, riviste.
Le regole del gioco sono semplici. Una campo quadrato di - generalmente - 81 caselle (9 righe X 9 colonne), riempite da qualche numero intero compreso fra 1 e 9. I giocatori devono disporre nelle caselle bianche i numeri da 1 a 9 facendo attenzione a non far comparire lo stesso numero per più volte in una riga, in una colonna, o all'interno di una tabella 3X3.
La soluzione infallibile, secondo Crook, comprende alcuni semplici passi.
1) scrivere i numeri che 'per forza' devono stare nei quadrati 3X3
2) segnare con una matita tutti i possibili numeri che potrebbero figurare in ogni casella restante
3) guardare a tutte le possibili combinazioni riga per riga, colonna per colonna, quadrato per quadrato. Se un numero è unico rispetto a riga, colonna, quadrato, apparterrà a quella casella.
4) ripetere questa procedura finché in una casellanon rimarrà solo uno dei numeri ipotizzati. Quello sarà il giusto numero.

Secondo M. Ram Murty of Canada's Queen's University in Kingston, esperto in teoria ei numeri che ha presentato in passato un lavoro teorico sul Sudoku, la schematizzazione di Crook segue una ben noto approccio matematico ai rompicapo, come quello utilizzato per i problemi di scacchi, ad esempio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *