Pin It

L’estate è ormai alle porte e di conseguenza anche le sospirate vacanze.

Tutto è pronto per la partenza? Se la risposta è sì, vuol dire che il Furio che è in voi ha avuto la meglio, se invece siete un po’ in ritardo con l’organizzazione del viaggio questo articolo fa al caso vostro.

Una volta decisa la meta, se il vostro viaggio prevede uno spostamento aereo, dovrete inevitabilmente addentrarvi nella giungla delle compagnie aeree alla ricerca del «Santo Graal» ovvero del biglietto perfetto.

Ma come scegliere tra le diverse proposte la migliore ? Quali sono i fattori da considerare nella nostra scelta ? Bene, la matematica può darci una mano grazie alla formula del volo perfetto!

Il noto motore di ricerca per voli aerei Skyscanner si è servito della matematica per determinare il volo migliore.

Il primo passo è stato quello di proporre un sondaggio a circa 2000 persone per capire quali fattori fossero determinanti nella scelta di un volo. Da tale sondaggio è emerso che le tre caratteristiche più importanti per i viaggiatori sono :

– il volo diretto,

– l’orario di partenza ed arrivo,

– la puntualità della compagnia aerea.

Inoltre altri fattori influenzano il grado di soddisfazione dei passeggeri :

– i sedili spaziosi,

– la buona qualità del cibo,

– l’assenza di turbolenze durante il volo,

– il posto vicino libero,

– un buon prezzo,

– una bella vista.

I dati raccolti sono stati poi affidati alla Dott. ssa Eugenia Cheng, ricercatrice in matematica presso l’università di Sheffield per dedurre una formula matematica in grado di aiutare i viaggiatori.

Una caratteristica imprescindibile per i passeggeri è che il volo sia diretto, ma dopo questa prima selezione, come scegliamo il nostro volo? Bisogna prendere in considerazione altri fattori che influenzano il risultato finale. La formula proposta si basa infatti su tre caratteristiche note al momento della prenotazione : l’ora del viaggio, la puntualità della compagnia aerea e lo spazio a disposizione per le gambe.

Punteggio del volo = (T+L-30)*P/100

T rappresenta l’orario del volo ed i punteggi sono :

10 punti se il volo è di mattina, 5 punti se il volo è di sera e 3 punti per un volo pomeridiano.

L descrive invece lo spazio a disposizione per le gambe. Un maggiore spazio per le gambe è la caratteristica che per il 61% degli intervistati migliora di gran lunga la qualità del volo.

L assume un valore compreso tra 28 pollici (circa 70 cm) e 40 pollici (circa 1 metro).

L’ultima variabile P, rappresenta la puntualità della compagnia aerea e può assumere un punteggio da 1 a 100 secondo le statistiche riportate sul sito http://www.flightstats.com/go/Stats.airlinePerformanceReports.do.

Il punteggio massimo è quindi di 20 punti, ma se si viaggia in classe economica allora il punteggio scende a 15 punti.

Secondo questa formula il volo perfetto è un volo del mattino con una compagnia aerea che dispone di aerei con uno spazio per le gambe di circa un metro e tasso di puntualità del 100%… quindi rassegnatevi, il volo perfetto non esiste!

A cura di Cristiana Di Russo

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin