Pin It

Diversi risultati sperimentali e clinici hanno evidenziato un legame tra la stabilità dinamica locale (che stima come un sistema risponde a delle piccole perturbazioni) e l’andatura ed il rischio di caduta. Camminare senza scarpe, oltre a modificare leggermente l’andatura, provocherebbe negli individui abituati a camminare con le scarpe una sensazione insolita che avrebbe un impatto sulla loro stabilità.

L’obiettivo dello studio dei ricercatori dell’Institute for Research in Rehabilitation di Sion (Svizzera) è stato confrontare la stabilità dinamica locale di individui sani nelle due situazioni. L’esperimento condotto ha coinvolto quaranta partecipanti che hanno percorso due volte un corridoio di 70 metri, la prima volta con delle comode scarpe e la seconda a piedi nudi.  Attraverso un accelerometro 3D collegato alla parte inferiore della schiena sono state registrate le accelerazioni del busto. Dopo aver elaborato i dati raccolti, utilizzando il metodo del massimo esponente di Lyapunov a tempo finito, è stata calcolata la stabilità dinamica locale.
Come riportato nell’articolo postato su ArXiv, poiché non sono stati osservati effetti rilevanti, l’ipotesi iniziale che attribuiva una migliore stabilità al camminare senza scarpe può essere scartata.

a cura di Cristiana Di Russo

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin