“Tieni la mente aperta.” Alessio Figalli intervista Luis Caffarelli

On December 28, 2012

Luis Caffarelli si occupa di equazioni alle derivate parziale ed è considerato uno dei più importanti e profondi matematici a livello mondiale. Nei giorni scorsi gli è stato assegnato il premio Wolf, uno dei massimi riconoscimenti internazionali, dall'omonima fondazione israeliana. Alessio Figalli lo ha intervistato in video in esclusiva per Maddmaths! (Sono disponibili i sottotitoli in italiano)

 

Il premio Wolf, premio di rilevanza mondiale in varie discipline, viene assegnato ogni due anni dall'omonima fondazione israeliana. In particolare, nel campo della matematica è uno dei riconoscimenti in assoluto più importanti (guarda la lista dei vincitori, per l'Italia è stato vinto solo da Ennio De Giorgi nel 1990). Quest'anno è stato assegnato a Luis Caffarelli, matematico di origine argentina e professore a Austin, nel Texas, per le sue ricerche sulle equazioni a derivate parziali. Caffarelli è considerato uno dei maggiori matematici viventi.

Ha dato rilevanti contributi alla risoluzione di problemi di frontiera libera, equazioni ellittiche totalmente non lineari e problemi di omogeneizzazione. Uno dei suoi risultati più importanti riguarda la regolarità parziale delle soluzioni deboli delle equazioni di Navier-Stokes. Queste equazioni, che descrivono il movimento dei fluidi incomprimibili, sono ancora oggi oggetto di numerose ricerche e costituiscono uno dei "Problemi del Millennio" per cui l'Istituto Clay ha messo in palio un premio di un milione di dollari (destinato in questo caso a chi saprà risolvere il problema della regolarità totale delle soluizioni - guarda un video di Luis Caffarelli su questo problema del millennio).

In occasione dell'attribuzione del premio Wolf, abbiamo chiesto ad Alessio Figalli, professore ordinario (a soli 27 anni) alla University of Texas a Austin (che i lettori di Maddmaths! ben conoscono per una bella intervista di un paio d'anni fa) e collega di Caffarelli, di intervistarlo in esclusiva per noi.

 

N.B.: il video è quasi tutto in inglese, ma è sottotitolato in italiano (fate partire il video, poi cliccate sul tastino CC).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

this site uses the awesome footnotes Plugin