Come regalare una valentina matematica

On March 9, 2010

Matt Parker è un tizio che si diverte a interessare le persone con la matematica. Oltre ad insegnarla tiene un sito Standupmaths.com in cui si possono ammirare le sue performances.

Quest’anno ha deciso di raccontare a Timesonline.co.uk come fare un biglietto di San Valentino tridimensionale e molto topologico: basta con questi noiosi cartoncini bidimensionali!

Ecco cosa consiglia Parker. Prendete due strisce di carta di circa 3 cm di larghezza ricavate dal lato lungo di un normale foglio A4. Se già vi state impiccando potete direttamente scaricare e stampare questo modellino di carta:Maths-Card.pdf

Se incollate le due estremità di questa striscia otterrete un anello. In linguaggio matematico questo si chiama “una_pizza_mortale”. Ma, se con un lampo di intuizione geniale gli fate fare mezzo giro da una parte prima di incollare otterrete una cosa molto più interessante: un bel Nastro di Möbius. Questo nastro ha delle strane proprietà. Se provate a colorarlo da un lato solo, non ci riuscirete. Non riuscirete nemmeno a tagliarlo in due infilando le forbici al centro e seguendo la linea mediana. Provate, NON otterete due pezzi (cosa otterrete?).

Per fare la “valentina topologica” vi serviranno DUE nastri di Möbius, ma uno girando il bordo di mezzo giro a sinistra e l’altro di mezzo giro a destra (il termine tecnico è che hanno “differente elicità”). Avrete quindi un nastro destro e uno sinistro. Ora prendeteli e incollateli insieme ad angolo retto. Se non capite, o vi siete già incollati al tavolo, guardate lo schema che Parker ha preparato per voi e vi avevamo già suggerito di scaricare.

Ora potete regalarlo alla persona che amate dicendo di tagliare tutte e due gli anelli lungo la mediana (e magari aggiungendo una frase del tipo “mi fai girar la testa come una superficie non orientabile!). Il risultato saranno due bei cuori intrecciati. E la persona amata sarà matematicamente vostra...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

this site uses the awesome footnotes Plugin