Progetto: Modelli di ottimizzazione dalla natura alla quotidianità

On April 8, 2018

L’attività progettuale “Modelli di ottimizzazione dalla natura alla quotidianità” è stata realizzata dagli studenti del secondo biennio e del quinto anno dell’ITES “Calò” di Francavilla Fontana(BR), coordinati dai docenti Rosaria Trisolino e Cosimo G. Massaro. I traguardi formativi prefissati erano:

  • Valorizzare l’interdipendenza della matematica con la natura e la quotidianità;
  • Modellizzare problemi concreti di ottimizzazione,in contesti motivanti,coinvolgenti e con approcci operativi alle tecnologie digitali;
  • Potenziare skills di problem solving in un’ottica di protagonismo e di cooperazione

Promuovere una didattica innovativa, centrata sull’operatività delle situazioni di apprendimento, su approcci laboratoriali, su strategie collaborative -cooperative learning-,ha permesso di veicolare strutture concettuali fondamentali e di offrire nuove motivazioni allo studio della matematica. Scoprire il principio di minima energia in alcuni fenomeni naturali e utilizzare software dedicati, Mathematica, Maple e Geogebra come strumenti dinamici per modellizzare e risolvere situazioni problematiche contestualizzate nella vita quotidiana, ha suscitato entusiasmo e interesse negli studenti.

La fattiva collaborazione tra docenti e studenti si è concretizzata nell’implementazione di un sito user friendly, pubblicato all’indirizzo www.modelliottimizzazione.altervista.org, le cui pagine web sono caratterizzate da informazioni elaborate sinteticamente e da un layout accattivante con immagini, animazioni e video. I docenti hanno costantemente osservato le dinamiche di gruppo durante le varie fasi del progetto, adottato strategie di coaching in situazioni di difficoltà operative dei software applicativi utilizzati. L’efficacia del progetto ,valutata confrontando i processi attivati, le tecnologie digitali utilizzate, i risultati ottenuti in termini di entusiasmo, motivazione, socializzazione del lavoro svolto da parte degli studenti, con le finalità del progetto stesso, è risultata positiva .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

this site uses the awesome footnotes Plugin