Pin It

Dal portale Rai Edu Letteratura, il video di Chiara Valerio che parla del suo ultimo romanzo, dove la matematica e e la scrittura si intrecciano in modo inestricabile.

“La matematica è un linguaggio, non è scienza”. Per Alessio Medrano, protagonista di Almanacco del giorno prima di Chiara Valerio, la matematica è un linguaggio per leggere, interpretare e conoscere il mondo e prevedere il futuro. Medrano, giovane broker col nome di un circo, compra le polizze vita della gente che decide di sbarazzarsene per costruire un fondo finanziario ma sulla sua strada incontra Elena Invitti di cui si innamora disperatamente.

Con percorsi ed esiti opposti a Resistere non serve a niente di Walter Siti (autore caro a Chiara Valerio), le leggi dell’economia e della finanza tornano centrali nelle vite e nelle storie di oggi. E come precisa Chiara Valerio a Rai Letteratura “è nell’aria del tempo prendere l’economia a misura dei sentimenti umani”. Una storia, quella di Almanacco del giorno prima, nata da una notizia ascoltata alla radio nel 2007, che fa tornare alla mente Cicikov di Le anime morte di Gogol.

Il romanzo è diviso in capitoli Infanzia, Presente, Imperfetto, Domani accadrà, costruiti con stili diversi: Chiara Valerio alterna la spiegazione delle equazioni che reggono l’universo ai frammenti di un discorso amoroso. E in una imperdibile nota spiega quanto di sé, delle letture e delle vite che si sono vissute ci sia in un romanzo come questo.

 Chiara Valerio nasce a Scauri, sul litorale pontino, nel 1978. Dopo la laurea e il dottorato in matematica insegna in una scuola: da questa esperienza nasce nel 2009 Nessuna scuola mi consola, racconto ironico e disincantato di una professoressa precaria. Appassionata e frenetica lettrice, approda alla scrittura nel 2003 con A complicare le cose a cui seguono Ognuno sta solo (2007),La gioia piccola d’essere quasi salvi (2009), Spiaggia libera tutti (2010), Almanacco del giorno prima (2014).È redattore di “Nuovi Argomenti” e collabora con Radio 3 su cui, nel 2010, è andato in onda il radiodramma È vostra la vita che ho perso. È stata redattrice e fondatrice di MaddMaths!

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin