Pin It

A ottobre partirà la nuova edizione della Scuola Sperimentale di Comunicazione della Scienza

LEGGI E SCARICA LA NUOVA BROCHURE DELLA SCUOLA

LA SCUOLA
La Scuola vuole essere un luogo dove trovare insieme le motivazioni e le forme per una nuova comunicazione della scienza, orientata alla diffusione delle idee, alla costruzione della cultura e dei dialoghi interdisciplinari; non orientata a formare comunicatori, ma a diffondere tra i ricercatori una cultura della condivisione della conoscenza scientifica.

CHI PUO’ PARTECIPARE
La Scuola è rivolta a studenti iscritti ad un corso di laurea o a un dottorato delle seguenti discipline: matematica, fisica, chimica, biologia, filosofia della scienza, sociologia della scienza, neuroscienze, economia, ingegneria, statistica (per eventuali altre tipologie di curricola, presentare una richiesta motivata).

SSCS 2014/2015
L’edizione 2014/2015 comprenderà i seguenti moduli:

MODULO I:  16 e 17 Ottobre 2014   – Comunicazione istituzionale

Il mondo degli uffici stampa degli enti di ricerca: comunicati stampa e rassegne stampa – Esercitazione sulla stesura di comunicati stampa e sulle rassegne.

Relatori: Marco Ferrazzoli (capo ufficio stampa CNR), Mirella Taranto (capo ufficio stampa ISS), Antonella del Rosso (comunicazione CERN)

MODULO II: 5 e 6 Febbraio 2015 – Media generalisti: radio e TV

Comprendere le capacità e le peculiarità dei media generalisti, partendo dall’esperienza di Nautilus (Rai scuola) eRadio3Scienza (radio rai). È prevista la partecipazione a trasmissioni radio e tv.

Relatori: Rossella Panarese (radio3scienza), Federico Taddia (direttore di Nautilus e consulente per Ballarò)

MODULO III: 26 e 27 Marzo 2015 – Giornalismo scientifico

Scrivere news e approfondimenti scientifici – Esercitazioni pratiche e possibilità di pubblicazione sui siti. Presentazione dei siti Maddmaths! (comunicazione di matematica) e accatagliato (comunicazione di fisica)

Relatori:  Manuela Cirilli (ricercatrice di fisica delle particelle al CERN e comunicatrice scientifica) e Massimiliano Razzano (astrofisico e giornalista scientifico). Giornalista scientifico di Maddmaths e redattore di accatagliato (ancora da selezionare).

Questo modulo, finanziato dalla European Physical Society nell’ambito del progetto Young Minds, sarà completamente gratuito e aperto a tutti gli studenti del Dipartimento di Fisica dell’Università “La Sapienza”.

MODULO IV: 7 e 8 Maggio 2015 – Mostre, musei e festival

Organizzare eventi per un pubblico generico e per ragazzi

Relatori: Alice Sepe (Explora), Marco Ippolito (Creativamente), Vincenzo Napolano (ufficio comunicazione INFN)

MODULO V: dal 9 maggio al 30 maggio – Preparazione incontro/dibattito sulla comunicazione interdisciplinare scientifica

L’incontro, preparato dai ragazzi che hanno frequentato la SSCS, vedrà la partecipazione di ricercatori di diverse discipline sul tema della comunicazione e verrà realizzato nel mese di giugno 2015.

Modulo VI: dal 9 maggio al 30 giugno – Ideazione e studio di un progetto di comunicazione della scienza che dovrà essere redatto dai partecipanti alla SSCS divisi in gruppi. Il progetto migliore verrà selezionato e la sua realizzazione sarà finanziata. Verranno privilegiati quei progetti con alta probabilità di sopravvivenza nel tempo e capacità di autosostentamento economico.


Ogni modulo si svolgerà di Giovedì pomeriggio (dalle 14.00 alle 18.00) e Venerdì (dalle 10.00 alle 18.00 con un’ora di pausa pranzo alle 13.00)

Agli iscritti sarà data la possibilità di sperimentare progetti e idee di comunicazione all’interno di attività esistenti: il sito e i socialnetwork della libreria assaggi, il sito di accatagliato e il nostro MaddMaths!, recensioni di libri scientifici, organizzazione di incontri, readings, proiezioni e tanto altro.

ISCRIZIONI E COSTI
La selezione dei partecipanti verrà fatta sulla base del curriculum e di un colloquio.
Il cv può essere inviato all’indirizzo e-mail sscscienza@gmail.com entro il 27 settembre 2014.

È richiesto un contributo di 50,00 euro per l’intero corso a titolo di rimborso per le spese vive.

Per informazioni e chiarimenti: sscscienza@gmail.com e

 

Pin It
this site uses the awesome footnotes Plugin